Meta tag e motori di ricerca

Stampa E-mail

Ogni tanto mi capita di dare un'occhiata all'html dei siti che visito e, con stupore, noto che esistono ancora siti - anche famosi - che ricorrono al keywords stuffing. Lo stuffing è la pratica di "imbottire" i meta - in particolare il meta "keywords" - di parole o frasi, nell'intento di migliorare il posizionamento.

I meta sono inutili (?)

In passato questa tecnica, seppur deprecata, portava i suoi frutti. Oggi la situazione è molto cambiata, tanto che ormai i motori di ricerca - soprattutto Google e Yahoo! - privilegiano tutt'altri fattori, relegando i meta ad un ruolo di second'ordine.
In realtà dovremmo fare una distinzione tra 2 tipi di meta: da un lato, quelli che forniscono al motore informazioni sul contenuto della pagina, dall'altro, i restanti meta. Il discorso è limitato ai primi, mentre per i secondi è fuor di dubbio l'inutilità ai fini del posizionamento.

I meta in esame sono, quindi, "description" e "keywords". Nei primi 6 mesi di vita del sito che state leggendo (www.minidesign.it), in molti articoli ho omesso di indicare il content dei meta description e keywords. Analizzando le statistiche e facendo alcuni test ho potuto accertare che Google non fa alcuna differenza tra le pagine con o senza meta. Nel caso in cui manchino, cerca - come d'altronde fa in ogni caso - informazioni sostitutive all'interno della pagina. L'impressione è che i meta siano totalmente ignorati.

Secondo me, se il motore non trova nulla nei meta o se li ignora, attribuisce una notevole importanza - oltre che al title - alla parte iniziale del body.

I meta tag non vanno omessi

Per diversi motivi, nonostante le considerazioni fatte, non è consigliabile omettere l'inserimento della description e delle keywords.

  • Non esiste solo Google. Alcuni motori tengono ancora in considerazione i meta tag. Ad esempio Yahoo! (e forse Msn) vi attribuisce ancora - un minimo di - importanza.
  • Quando facciamo una ricerca su alcuni motori (non Google), il meta "description" appare nei risultati della ricerca per descrivere la pagina trovata. Quindi è bene usare una frase breve e significativa.
  • Le regole del posizionamento sono in continua evoluzione. Oggi i meta non sono importanti, ma potrebbero diventarlo in futuro.
  • Potrebbero essere importanti per altri scopi. Ad esempio visualizzare annunci pubblicitari attinenti al tema della pagina. 

I meta tag non vanno trascurati.

Nello scrivere i meta bisogna fare attenzione, perchè se la loro importanza per migliorare il posizionamento è minima, commettere degli errori può determinare l'applicazione di penalizzazioni anche pesanti. Ciò può avvenire nel caso di keywords stuffing, o se la stessa parola chiave è ripetuta numerose volte.

Il meta description dovrebbe consistere una frase di media lunghezza (inutile indicare il numero minimo o massimo di caratteri, dato che non esistono dati sicuri), e contenere, senza ripeterle, le keywords e altre parole pertinenti l'argomento trattato. Le parole più importanti dovrebbero essere indicate all'inizio della frase, rispettando i principi di prominenza e prossimità.

Riguardo al meta keywords, basta semplicemente inserire le parole basilari, senza eccedere.

Ultimo aggiornamento ( mercoledý 13 dicembre 2006 )

Home arrow Seo arrow Meta tag e motori di ricerca

 I Feed RSS di miniDesign

In evidenza
Il file htaccess
Tutorial mappa Google
Ultime notizie
Le pi¨ lette
Ricerca rapida