Redirect htaccess

Stampa E-mail

Un redirect si verifica quando alla richiesta di un certo indirizzo, il browser (in generale lo user agent) viene fatto atterrare su un indirizzo diverso. Il redirect può essere temporaneo o permanente, in relazione allo scopo a cui e destinato. Facciamo subito due esempi per capire come viene usato:

Esempio 1 - Una pagina web che contiene un tool per il calcolo del PR, è molto frequentata, così il webmaster decide di sfruttarla meglio e la sposta su un nuovo dominio. Fino a quel momento la pagina era frequentata dagli spider, era linkata da altri siti, appariva nei motori di ricerca, era nei preferiti dei browser. Come fare a non perdere accessi? Con un semplice permanent redirect. Con il redirect permanente diciamo al browser o allo spider:"La pagina è stata spostata definitivamente a questo nuovo indirizzo, non la troverai più qui", e lo facciamo atterrare sul nuovo indirizzo. Dopo un pò di tempo nei motori di ricerca al vecchio indirizzo si sostituirà il nuovo.

Esempio 2 - Prendiamo la stessa pagina che contiene il tool per il calcolo del Pr. Siamo vicino all'esaurimento della banda mensile disponibile e ciò determinerà gravi rallentamenti. Per evitare noie agli utenti possiamo trasferire la pagina su un altro hosting, e avvisare il browser del temporaneo spostamento. Cioè con un redirect temporaneo, diciamo:"La pagina è stata spostata per qualche tempo a questo indirizzo".

In entrambi i casi i browser seguono automaticamente il nuovo url che verrà mostrato nella barra degli indirizzi.

Uno dei modi per realizzare il reindirizzamento è attraverso delle istruzioni da inserire nel file htaccess, nella forma:

Redirect status origine destinazione

Lo status indica il tipo di redirect, e può  essere:

  • permanent (301) - La risorsa è stata spostata definitivamente
  • temp (302) - La risorsa è stata spostata temporaneamente
  • seeother (303) - La risorsa è stata sostituita
  • gone (410) - La risorsa è stata rimossa. In questo caso l'indirizzo di destinazione non va indicato

Se l'indicazione sullo status è omessa, il redirect sarà considerato temporaneo.

Esempi di redirect da inserire nel file htaccess

Esempio 1

Redirect /prova http://www.prova.com/prova

Alla richiesta del file /prova/file.htm, il browser verrà reindirizzato su http://www.prova.com/prova/file.htm

Esempio 2

Redirect /prova http://www.prova.com/prova
Redirect temp /prova http://www.prova.com/prova
Redirect 302 /prova http://www.prova.com/prova

Questi sono 3 modi (alternativi tra loro) per realizzare un redirect temporaneo

Vedi anche Redirect di una query string con htaccess

Ultimo aggiornamento ( martedė 10 luglio 2007 )

Home arrow Il file htaccess arrow Redirect htaccess

 I Feed RSS di miniDesign

In evidenza
Il file htaccess
Tutorial mappa Google
Ultime notizie
Le pių lette
Ricerca rapida